Archivio

Archive for the ‘vita da jester’ Category

Màs pilu para todos

11 aprile 2011 Lascia un commento

E’ facile, lo so… Ma se le cerca.

<< L’avevo aiutata – aggiunge – e le avevo persino dato la possibilità di entrare in un centro estetico con un’amica, che lei avrebbe potuto realizzare con un laser per la depilazione per un importo che a me sembrava di 45mila euro. Invece lei ha dichiarato di 60mila e io ho dato l’incarico di darle questi soldi per sottrarla a qualunque necessità, per non costringerla a fare la prostituta, per portarla anzi nella direzione contraria >>

Da Repubblica.it

E poi queste parole mi sembrano una giusta metafora di tutta questa storia di Ruby… Non si capisce un granché, si mistifica molto, ma è chiaro a tutti che alla fine si tratta di pelo.

Annunci

Il senso di certe vite

6 aprile 2011 1 commento

C’è un manipolo di senatori che ha presentato un ddl costituzionale per abolire la parte della Costituzione in cui si vieta la ricostituzione del partito fascista.

A me della cosa e della levata di scudi bipartisan che ne è seguita, frega relativamente per due motivi:

  1. perché, come dice Alessandro, anche se è un’evidente cazzata, tutto dovrebbe poter essere abrogato in democrazia e il bel gesto dei “levatori di scudi” sarebbe votare compatti contro la proposta, dopo averla lasciata presentare;
  2. perché i fascisti (sia cripto-, sia neo-, sia ur-, sia fascisti e basta) esistono ed esisteranno sempre, sia con sia senza partito.

Quello che rilevo e che mi infastidisce davvero di tutta questa faccenda è che ci siano (nel 2011!) almeno 5 persone che, interpretando il loro mandato parlamentare e ritenendo di fare un “servizio” al paese, abbiano queste priorità e propongano siffatte minchiate.

I miei auguri al cantautore roscio

4 aprile 2011 8 commenti

Oggi Francesco De Gregori compie sessant’anni.

Il Post gli ha dedicato una Top 18 che condivido solo in parte (toglierei Pablo, La linea della vita, Passato remoto, La valigia dell’attore e La donna cannone).

Gia che ci sono, vorrei integrarla con almeno altre 6 7 canzoni irrinunciabili.

Anni 70

Atlantide (da Bufalo Bill)

Anni 80

Caterina (da Titanic)

L’abbigliamento di un fuochista (da Titanic)

Il canto delle Sirene (da Terra di Nessuno)

Anni 90

Un guanto (da Prendere e lasciare)

Anni 2000

Cartello alla porta (da Amore nel pomeriggio)

Update: vergogna, vergogna… Ho dimenticato “A pà”… Non ci sono scuse

A pà (da Schacchi e tarocchi)

Cifre tonde

1 aprile 2011 Lascia un commento

Il mio seicentesimo tweet. E un ottimo plugin di wordpress.

Sfigato, è sfigato

31 marzo 2011 Lascia un commento

Tutta la settimana scorsa con l’amico Bnb ci siamo visti la prima e unica stagione di Terriers. Ci è piaciuto tantissimo, ma, a causa dei bassi ascolti (meno di un milione a  puntata in America, cifre ridicole quasi da Dimension Six), la serie non è stata rinnovata e non ci saranno stagioni successive. Mi rode, ma non è che ci posso fare molto. A parte consigliarvi questa perla (si trova in rete e la dovrebbero stare trasmettendo doppiata su Fox) e fargli un po’ di pubblicità postuma.

Per una recensione vi rimando a questi link (in italiano e in inglese) al cui giudizio mi associo con tutte le scarpe. Mi limito a dire qui che il filo conduttore di tutte le puntate era una misteriosa speculazione edilizia per dare un nuovo aeroporto alla città di San Diego in sostituzione di quello attuale… Particolarmente sfigato, effettivamente…

Clicca sull'immagine per ingrandire

 

Naaa, Franco non ha lo spessore…

31 marzo 2011 Lascia un commento

Lo so…. E’ come sparare sulla Croce Rossa e bisogna sempre ricordarsi che non è facile pensare e comportarsi da persona seria, quando il tuo capo si sente uno statista solo promettendo casinò, campi da golf, Nobel per la pace e benzina gratis a quattro pescatori rincoglioniti di TV…

Però, eccheccazzo, pure io, senza leggere il “Manuale del diplomatico belloccio”, sapevo le risposte “giuste” a quelle domande. Cosa si può e cosa non si può dire, indipendentemente da ciò che si pensi…

Via Wittgenstein e Francesco Costa e Piovono rane e Mantellini e …

Ah… Come si dice inadeguatezza in inglese?

Moto perpetuo

30 marzo 2011 Lascia un commento

Oggi trafficavo con questi elementi grafici (si trovano qui) e, leggendo questo post di Civati, ho voluto divagare un po’.