In nome di cosa?

In generale, c’ho troppe cose nella testa nel quotidiano, soprattutto in questo periodo, per indignarmi ed incazzarmi per le catastrofi ambientali. Specie (vergogna!) se non mi capitano proprio sotto casa. E così, sia sul blog, sia nella vita reale, me ne sono stracatafottuto della Deepwater Horizon Oil Spill nel Golfo del Messico e ci sarebbero tutti i presupposti per fregarsene anche di quello che sta succedendo in queste ore in Ungheria.

E di base lascerei lo sdegno ad altri. C’è però una riflessione un po’ diversa che mi piacerebbe fare qui e, almeno nel caso ungherese, riguarda la sproporzione inaudita fra la dimensione dell’attività economica responsabile del disastro e la dimensione del disastro stesso.

Che una fabbrica del cazzo, sperduta nella pianura ungherese, potesse avere un bacino “personale” di fanghi tossici tale da alluvionare (al-lu-vio-na-re) tre cittadine creare un disastro non solo ambientale di quella portata… Beh, è una cosa davvero inquietante.

Dico. Estrarre petrolio a migliaia di metri sott’acqua in un momento in cui il petrolio sta diventando sempre più difficile da estrarre, è discutibile, ma è qualcosa di ingegneristicamente, tecnicamente e, almeno finché non ci saranno alternative valide, socialmente grandioso. La centrale atomica di Chernobyl, prima di provocare il disastro che sappiamo, ha comunque contribuito fortemente, producendo energia a buon mercato, allo sviluppo economico di una superpotenza. Ma questa fabbrichetta ungherese, chi è? Che fa? Quanto fattura (update in basso)? In nome di quali interessi strategici, si può giustificare questa catastrofe? E chissà quante altre ce ne staranno in giro per il mondo!

Non voglio giustificare nessuno, ma anche se volessi chiedere i danni… Un conto è la Shell, un conto è la MAL Zrt!

Update: la divisione di cui faceva parte l’impianto incriminato fattura 4 miliardi di HUF, pari a 14.6 milioni di euro… Pulciari.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: