Home > domande, politica, pseudo recensioni, riflessioni, vita da jester > Già sapevamo tutto, grazie (Eseguendo la Sentenza)

Già sapevamo tutto, grazie (Eseguendo la Sentenza)

MoroNonostante quello che si dica nella quarta di copertina, in questo libro non c'è niente di nuovo. Bianconi, con "Ragazzi di malavita", ha messo l'asticella ad un'altezza irraggiungibile da nessun altro libro sulla storia recente d'Italia, con tutto lo strascico di misteri, complotti e dietrologie.
Lo stesso Bianconi, però, questa volta, si prova a cimentare con il "fattaccio dei fattacci", i 55 giorni del sequestro Moro e fallisce miseramente, schiantandosi di faccia su quella stessa asticella.
La storia è narrata da quattro punti di vista: quello dei Brigatisti, quello dei Democristiani, quello della Famiglia e quello dell'Opinione Pubblica (giornali e telegiornali, essenzialmente). I fatti sono noti e questo affrontarli "soggettivamente" non aggiunge nulla alla narrazione, se non forse l'idea costante che una serie di piccoli uomini si sono infilati/trovati in una faccenda senza uscita e decisamente più grande di loro. Il tutto condito, per non farsi mancare nulla, da una glassa di buonismo un bel po' fuori luogo.
Fin qui il libro, come detto, dimenticabile.
Ma, già che ci siamo, farei le mie riflessioni personali sul Caso Moro che ho in testa da tempo e che la lettura, assolutamente a-maieutica, ha semplicemente rinfocolato.

Punto/1: del "processo a Moro" svolto nella prigione del popolo si sa poco o nulla. Mi piacerebbe davvero sapere il livello delle domande che gli sono state rivolte, la qualità del dibattito che ne sarà nato, la conciliabilità, almeno su un piano puramente "intellettuale", delle due posizioni. In altre parole, sia pure nella tragedia, secondo me inevitabile, credo ci possano essere stati dei momenti "alti" di confronto politico, di cui però non ci è dato sapere.
Punto/2: si parla sempre dei comunicati e delle risoluzioni strategiche delle BR come di "incomprensibili e allucinati guazzabugli ideologici". Vero, per carità. Ma avete letto i comunicati della DC in quel periodo? Certi equilibrismi linguistici funzionano (forse) quando chi li compie ha tutte le carte in mano; nel caso del sequestro Moro invece, le BR, seppur allucinate e un po' artigianali, hanno avuto per tutto il tempo il coltello dalla parte del manico e la DC sembra non essersene accorta.
Punto/3 (legato al punto/2): si dice che la DC ha voluto "lasciar uccidere" Moro, perché le faceva più comodo da morto che da vivo. Può essere e, probabilmente, qualche DC più scaltro degli altri avrà pure agito (o non agito) a tal fine, ma io credo che la massa delle prime linee (gli Zaccagnini, i Bodrato, i Bonifacio, i Pisanu, i Belci,…) si siano semplicemente incartati nelle loro stesse parole, incapaci di pensare un discorso con un capo e una coda. Le parole, diceva Moretti (Nanni), sono importanti…
Punto/4: le indagini. Nella letteratura sul Caso Moro, si parla di tutto meno che delle indagini. Dovrebbe essere la storia di un'indagine di Polizia con le contropalle (finita male perché può capitare), ma pur sempre la storia di una macchina da guerra che si mette in moto… Niente. Possibile che siano stati così impresentabili, che è più importante, da un punto di vista storico, sapere cosa pensa Zaccagnini, che sapere cosa fa la Polizia? In fondo, il tutto era cominciato con una strage di 5 poveracci dei loro…
Punto/5: Moro in più occasioni nelle sue lettere dalla prigione rimprovera che lui, al posto degli altri DC là fuori, avrebbe fatto di tutto per salvare una vita. Perché lui (e solo lui) era così diverso e gli altri così uguali, stando nello stesso partito?

E' più o meno tutto. Non leggete questo libro, perché, se non conoscete la storia, ce ne sono molti altri.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: