Home > romanitas, vita da jester > Schegge (impazzite) di estate romana

Schegge (impazzite) di estate romana

Oggi sto a Roma. Di passaggio, ovviamente.
10 di mattina, colazione borbonica al mio bar estivo e lascio la moto sulle strisce nella migliore tradizione.
Riesco e, mentre mi sto rimettendo il casco x ripartire, c’è una vecchietta che orbita nell’afa accanto alla mia moto come se volesse decidersi a attraversare.
Mi guarda e fa la solita faccia da profana come per dire "Ammazza quant’e’ grossa sta moto" e invece dice:

V: "Grazie che me sei venuto a prende’, ma oggi proprio nun me va de pia’ la moto"
J: " Mannaggia signo’ ero venuto apposta"
V: "Eh no, te ringrazio ma me so’ appena fatta i capelli…"
J: "Allora, facciamo la prossima volta, buona giornata"
V: "Buona giornata a te bello mio e vai piano…"

Annunci
  1. utente anonimo
    27 luglio 2009 alle 18:13

    i capelli se li era fatti azzurri immagino 😛

  2. 27 luglio 2009 alle 22:37

    Più grigini che azzurri, ma comunque molto gonfi

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: