Raviolone

CarlettoNon si parla quasi mai di calcio qui, al massimo si lascia intendere qualcosa.
Ma guardando la campagna acquisti del Milan di quest’anno, qualcosa bisogna pure dirlo.

Parliamo di una squadra che fa giocare ancora Paolo Maldini (con buona pace dei diktat di Brunetta) e che ha mandato in pensione Billy Costacurta l’anno scorso evidentemente perché, nonostante i noti agganci politici, era a rischio-ispezione da parte del Ministero del Lavoro.

In questa situazione, giustamente, la dirigenza (un certo Galliani, ovviamente ) ha messo mano al portafoglio e ha portato a Milano, dopo Ronaldo l’anno scorso, altre vecchie glorie un po’ sdrucite, ma dalla spiccata vocazione difensiva: Ronaldinho, Shevchenko e adesso pure Beckam (quello del film, ossignur).

Pare che invece di fare l’album Panini, leggano Vanity Fair… Forse glielo presta la Carfagna (a Galliani, ovviamente).

Carletto, coraggio, vai avanti così, che, considerato chi ti circonda, stai facendo miracoli…

Comunque, c’è un mio collega che fino all’anno scorso giocava in 2a categoria ed è un mastino della difesa… E’ over 35 (quindi pronto per il Milan) e gioca bene… se ti dovesse servire (anche nelle prossime stagioni) a richiesta ti posso dare il numero.

Intanto dedico alla dirigenza un video illuminante sul modo di fare acquisti con finezza e oculatezza.

http://www.youtube.com/v/pDJUaQ_s2C8&hl=it&fs=1

Annunci
  1. 17 dicembre 2008 alle 15:13

    Urgono precisazioni da tifoso in parte allineato al tuo pensiero, ma solo in parte:
    – Ronaldo fu comprato due stagioni fa (gennaio 2007). Quello che tutti dimenticano è la formidabile metà stagione che giocò e che permise al Milan di arrivare al quarto posto nonostante i punti di penalizzazione e una pessima prima parte di campionato. Poi si ruppe…
    – Hai dimenticato Emerson tra le vecchie glorie
    – Hai dimenticato Flamini che invece è un giocatore nel pieno delle forze. Speriamo se ne ricordi…
    – Ronaldinho giudichiamolo alla fine
    – Non per accampare scuse ma sulla formazione di Domenica pesava “qualche” infortunio anche in difesa.
    e, alla fine, domenica anche con tutte quelle vecchie glorie in campo, non li ho visti “acci, acci”

  2. 17 dicembre 2008 alle 16:15

    Hai ragione.
    L’obiettivo del post era solo un po’ di sano sfottò e soprattutto la solidarietà al buon Carletto (anche lui vecchia gloria). Per il resto, sono d’accordo con te. Al Puma c’ho pensato, ma non mi sono venute le parole giuste. SU Ronaldinho aspettiamo, ma non vorrei che facesse come Aquilani che fa una partita da pallone d’oro e poi per 6 mesi campa di rendita.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: