Home > giri > Sabato 26 Luglio 2008 – Quindici mesi dopo

Sabato 26 Luglio 2008 – Quindici mesi dopo

 

Bella giornata. Giro estivo con Bnb e Jedan.
La punta è alla Valle detta del Montone alle 10. Devo però prima passare alla ktm a prendere l’olio che ho lasciato lì, dopo averlo pagato, l’altro giorno. Chi ha poca testa ha buone gambe (dice la mamma).

Arrivo a Valmontone puntuale (io…) e trovo lì Jedan che mi inizia a raccontare, incazzato nero, che proprio stamattina, uscendo, il portiere gli ha dato la notifica di una multa.
Eccesso di velocità (65 kh/h ?!), 157 euri, 5 punti patente. Tutto perché un nano calvo ha tolto l’ICI ai comuni e il comune di Crognaleto (che probabilmente, come molti altri, era già bastardo prima) deve fare cassa. Bnb ed io siamo i prossimi, visto che quel 31 maggio c’eravamo pure noi con Jedan.

Ora.
Crognaleto è un comune del cazzo che sta a un bel po’ di km in linea d’aria dalla SS80, sulla quale, ben nascosta, c’era una postazione mobile, con buona pace della nuova normativa, che ha sì inasprito le pene, ma dice anche che le postazioni mobili devono essere segnalate e ben visibili almeno 400 metri prima. Niente di tutto ciò, naturalmente, e Jedan dice che darà battaglia.

Nel frattempo, pregate con me per un terremoto-inondazione-epidemia-di-diarrea-letale a Crognaleto. La vigilessa, ovviamente, deve rimanere immune ed affogare nei prodotti intestinali dei suoi compaesani.

Nel frattempo arriva Bnb, Jedan prova a riattaccare, sempre più imbufalito, ma alla fine riusciamo a partire.

La prima parte del giro è da dimenticare, per stradelle trafficatissime (che cazzo farà tutta sta gente in giro di sabato? Va al Brico?) passiamo per Genazzano, San Vito Romano, Bellegra, poi sbuchiamo sulla SS 411 Sublacense all’altezza di Affile e la situazione migliora. Altipiani di Arcinazzo e poi giù fino a Guarcino.

Saliamo per Collepardo, poi all’Abbazia di Trisulti, stradina nel bosco, Santa Francesca ed entriamo nell’ecumenopoli di Sora.

Quindici mesi dopo torniamo sul luogo del delitto, dove Bnb ha avuto il brutto incidente lo scorso anno. Per immortalare il momento (e la strada, che è davvero spettacolare) mi sono attrezzato: macchina fotografica in modalità movie e basetta Ram-Mount attaccata al manubrio. Il risultato come potete vedere, sia pure ricompresso da Youtube, non è affatto male.
In questo primo video, c’è il primo tratto della strada che sale a Forca d’Acero, la SR 666 (nomen omen, direbbero i latini), mentre in questo qui sotto, la strada è già diventata la SR 509 di Forca (o Sorca) d’Acero.

http://www.youtube.com/v/95Qut1_QawQ&hl=en&fs=1

Diversamente dall’ultima volta, oggi riusciamo ad arrivare in cima e, vista l’ora…

Intermezzo

Taverna Forca d'acero
Chinotto, pizza del Lupo (focaccia + salsiccia + scamorza), minestra di fagioli con pancetta e crostini (per contorno, ovviamente), acqua e caffè…

Fine intermezzo

Felici ripartiamo, sconfinando in Abbruzzo, e scendiamo a Opi in pieno Parco Nazionale.

Caffè a Pescasseroli e poi, splendida, la strada della Valle del Giovenco fino a Pescina. Sulla strada incrocio pure il furgoncino con Stefano di Bi e Ti, che avevo salutato la mattina quando ero andato a prendere l’olio.

Autostrada a Pescina, acqua tonica all’Autogrill e poi a casa a guardare come sono venuti i video (molto bene).

Qui la mappa del giro.

Annunci
Categorie:giri Tag:, , ,
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: