Home > pseudo recensioni, vita da jester, web 20 > Discover Web 2.0: Xpen$er

Discover Web 2.0: Xpen$er

logoxpenserQuesto è un post di servizio. Questo coso non fa per me, già lo so.

Nonostante che qualcuno si ostini a chiamarmi Aronne per una certa mia tendenza al risparmio e alla ricerca del best value, io ero, sono e sempre sarò una pippa totale a tenere traccia dei soldi che spendo.
Mi sono fatto l’account su questo sito, che è (e per ora vuole restare) totalmente FREE (Aronne strikes back ).
Permette, con la classica interfaccia minimalista e scritta grossa, tipica di molte applicazioni Web 2.0 di tenere traccia, strada facendo, delle spese che si sostengono. Non è il primo che provo e penso che farà la fine degli altri, cioè mi stuferà quasi subito.
Conosco tuttavia persone, lettori (lettrici, in realtà) di questo blog, che potrebbero rottamare i tristi quadernini su cui annotano da milioni di anni entrate e uscite, lasciando definitivamente riposare tranquillo Luca Pacioli, in cambio di un’interfaccia e uno strumento più in sintonia con i tempi.

Il tallone d’Achille di tutti i tool di Personal Finance è che è impensabile, almeno per uno pigro come me, tornare a casa dopo aver fatto una spesa di qualsiasi tipo, accendere il computer e inserire l’importo… Soprattutto se già so che la bancarotta, fortunatamente, è ancora piuttosto lontana.

Dopo aver creato l’account, Xpen$er si può alimentare, banalmente, da interfaccia web, ma – ed è qui la ficata – anche "a caldo" e in mille modi.
Tramite e.mail (magari con un Blackberry), tramite SMS (senza costi aggiuntivi oltre quelli di Vodafone o chi per lei), tramite una chiamata voce (tocca parlà inglese e pure bene sennò chissà che capisce), tramite twitter (che secondo me è e resta una stronzata) e tramite quasi tutti gli instant messengers.

Quindi Aronne avendo il blackberry (alimentazione via mail ⇒ gratis), non avrebbe scuse per non usarlo… Ma tanto mi stuferò presto lo stesso.

Anzi, me sa che me so’ già stufato.

Annunci
  1. utente anonimo
    12 aprile 2008 alle 16:33

    caro Jestercap,
    Chi ti dice Aronne non capisce proprio nulla, cicala sarebbe più appropriato!!
    Cmq visto che scrivere a sera le spese è un po’ una piccola seccatura pari a che so struccarsi etc etc, le tue lettrici (martouga mi si associa) preferiscono i quadernetti, semplici ed immediati che basta aprirli e scrivere, non accendere, salvare, spegnere…..grazie x la proposta!
    LA FIDA

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: